Partita a gennaio la stagione teatrale 2014-2015 nel Teatro Comunale di Nardò: la programmazione degli eventi artistici, presentata dal Comune di Nardò in collaborazione con il Consorzio Teatro Pubblico Pugliese, sarà anche quest'anno curata da Terrammare Teatro. Le giornate di spettacolo previste sono 23, articolate in due diversi programmi.

 

 

Di seguito gli appuntamenti con la “Stagione di prosa”. (PROGRAMMA COMPLETO)
Il 16 gennaioSing e Swing”, spettacolo musicale in cui Massimo Lopez rivisiterà i successi della prima metà del ‘900, resi celebri da interpreti come Sinatra, Bennet, Sammy Davis jr. L’accompagnamento musicale è quello della Jazz Company con Gabriele Comeglio al sax, Fabio Gangi al pianoforte, Ezio Rossi al basso e Marco Serra alla batteria. Il comico, tra una canzone e l’altra, non rinuncerà a momenti di intrattenimento con gag, monologhi e imitazioni.
Il 23 gennaio sarà la volta della commedia “Alla stessa ora il prossimo anno” di Bernard Slade, con Marco Columbro e Gaia De Laurentiis. Definita la più famosa e amata commedia del ventesimo secolo, diventata anche un film di successo, è stata prodotta a Broadway per ben quattro anni. Racconta di George e Doris, che conosciutisi per caso, finiscono nella camera di un motel. Entrambi sposati con figli ed entrambi benpensanti, vengono assaliti dai sensi di colpa. Ma finiscono per decidere di rivedersi l’anno dopo, lo stesso giorno, alla stessa ora, stesso motel, stessa camera.
Il 7 febbraio andrà in scena “Il Matrimonio”, tratto dall’omonima opera di Nikolaj Vasil’evič Gogol’, dei Cantieri Teatrali Koreja. La regia è di Salvatore Tramacere, sul palco Ivan Banderblog, Francesco Cortese, Giovanni De Monte, Carlo Durante, Erika Grillo, Anna Chiara Ingrosso, Emanuela Pisicchio e Fabio Zullino.
Il 22 febbraio l’appuntamento è con “Qualcosa rimane” di Donald Margulies, vincitore del premio Pulitzer nel 2000. La commedia, inedita in Italia, racconta il rapporto di amicizia e rivalità tra due donne, interpretate da Monica Guerritore e Carolina Crescentini. Regia di Giorgio Diritti.
Il 7 marzo torna la musica con “Recordando Astor Piazzolla”. Il Vertere String Quartet celebra il grande compositore argentino riproponendo le sue opere, in una originale interpretazione. Giuseppe Amatulli e Rita Paglionico al violino, Domenico Mastro alla viola e Giovanni Buccarella al violoncello offriranno un viaggio desueto nel panorama compositivo di Astor Piazzolla.
Ambra Angiolini interpreterà “La misteriosa scomparsa di W”, in scena il 24 marzo. La protagonista ripercorre, in un monologo ironico e fantasioso, scritto da Stefano Benni, la sua vita e la ricerca del suo pezzo mancante, causa del suo senso di infelicità e di incompletezza.
L’11 aprile sarà la volta di “Nato fra le cosce della terra”, spettacolo in cui quattro danzatori, sostenuti dalle musiche live, rappresentano scenicamente l’energia e l’atmosfera del Sud Italia. Le coreografie sono di Ezio Schiavulli, realizzate in collaborazione con i danzatori..

La “Scena dei Ragazzi” prevede 11 spettacoli in matinée per le scuole nonché 6 spettacoli domenicali nella rassegna per le famiglie “Piccoli Sguardi”. (PROGRAMMA COMPLETO)
Doppio appuntamento per i grandi classici: “I tre porcellini1 e 2 febbraio, “Le avventure di Cappuccetto Rosso15 e 16 marzo, e “Pinocchio” il 29 e 30 marzo. A questi titoli si aggiungono il 17 gennaioIl cuore degli eroi”, il 15 febbraioArcoiris”, il 25 febbraioAi margini del bosco”, il 28 febbraioNon sono stato io”, il 12 marzoDrillo”, il 18 marzoL’uomo che inventò i Beatles”, il 26 marzoStoria d’amore e alberi”, il 12 e 13 aprileLo scavo meraviglioso” e il 29 aprileRiciclo – Il nuovo caso dei Pulizziotti”.

Il costo dei biglietti per la “Stagione di prosa” è di 12 euro in platea e palco centrale (10 euro ridotto), 10 euro nel palco laterale (8 euro ridotto) e 7 euro in proscenio e loggione. Sono previsti abbonamenti per l’intera programmazione.
I biglietti degli spettacoli matinée della “Scena dei ragazzi” hanno un costo di 4,50 euro per le scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado e di 6 euro per le scuole secondarie di secondo grado. Gli spettacoli domenicali costano 5 euro; abbonamento per 6 spettacoli 26 euro. (Ingresso gratuito per bambini fino a 3 anni e per i nonni che eventualmente li accompagneranno).

No categories found